Uncommon Creative: smart contract per freelance

Ne scrivo solo ora dopo oltre sei mesi dal suo completamento. Parlo del progetto Uncommon Creative, il sistema di escrow e soluzione dispute dedicato ai creativi e basato su blockchain Algorand. Una sorta di smart contract per freelance prodotto dalla nostra startup Uncommon Digital di cui il sottoscritto e Francesco Piras siamo i fondatori.

La pandemia ha accelerato il processo di passaggio ad un crescente impiego delle modalità di lavoro e commercio online in tanti settori professionali, questo porta professionisti e imprese a doversi dotare di strumenti e servizi online in grado di garantire la negoziazione, i pagamenti e le forniture, così come la risoluzione delle controversie, senza ricorrere all’incontro di persona ma gestendo tutto il processo online. 

I rapporti contrattuali necessitano quindi di strumenti che consentano di sostituire la tradizionale fiducia fra le parti, soprattutto quando queste erano già conosciute e presenti nel proprio territorio, con rapporti stabiliti e tenuti online con controparti remote, attraverso l’uso di strumenti e servizi digitali, dove la fiducia viene sostituita da tecnologie abilitanti, così come da sistemi di reputazione e di gestione delle controversie online

Uncommon Creative si rivolge agli utenti accomunati dalla necessità di espandere il proprio business al di fuori del loro usuale perimetro attraverso la chiusura di contratti con partner remoti, in modalità online e con i quali non si è ancora stabilito un duraturo rapporto di fiducia. 

Il segmento di riferimento è quello delle industrie creative ma in generale ogni tipo di professionista e PMI operante nel mercato dei professional services, di ogni tipologia, dallo sviluppo di codice alla realizzazione di opere digitali, inclusa ogni forma di consulenza e produzione di artefatti digitali dietro specifici requisiti dei loro clienti.

In questo mercato è di assoluta importanza la protezione dei pagamenti, la corretta gestione delle aspettative del cliente, la soluzione delle dispute e l’emissione di licenze o trasferimento della proprietà intellettuale. Il progetto opera al confine tra i contratti legali di tipo tradizionali e i contratti digitali eseguiti in blockchain attraverso wallet programmabili e decentralizzati.

Il progetto è stato finanziato dalla Algorand Foundation nel suo programma di grant. Il progetto si è avvalso della collaborazione di Matteo Tambussi e degli sviluppatori di Radix Srls.

Non ringrazierò mai abbastanza la Algorand Foundation per il supporto che ci ha fornito. Il progetto si è sviluppato insieme ad un gruppo di interesse che ha fornito feedback e dati preziosi per validare il caso d’uso.

Uncommon Creative ha messo veramente in moto una gran quantità di tecnologia:

  • Wallet multifirma per la gestione degli escrow
  • Generazione automatica e notarizzazione di documenti legali
  • Emissione e trasferimento di contratti e deliverable in forma di NFT
  • Emissione di licenze d’uso e proprietà intellettuale.

Abbiamo cambiato il nome al progetto e stabilito una nuova strategia di azione. Siamo in piena corsa per sviluppare una nuova piattaforma di escrow as a service chiamata Uniscrow. Ne scriverò in modo più esteso in un prossimo articolo

Rispondi

Blog at WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: