E’ stata l’affermazione di mia moglie e in effetti questa è quasi una prova tangibile. Si chiama BTM, ovvero Bitcoin Transfer Teller Machine (thx Michele). Ci sono diversi modelli e diversi provider. Alcune consentono di acquistare Bitcoin, altre di venderli e alcune entrambe le operazioni. Ho avuto modo di provarne una e ho effettuato un acquisto.

whatsapp-image-201604302b252812529

Non avendo con me il codice QR del mio wallet, la macchina mi ha dato la possibilità di creare seduta stante un paper wallet, cioè una nuova chiave privata ed un indirizzo Bitcoin stampati su una specie di scontrino cartaceo e sul quale accreditare la somma appena acquistata.

Questo metodo non è molto sicuro, in teoria la macchina conosce la chiave privata del wallet appena creato e quindi potrebbe in qualunque momento “saccheggiarlo”. Ma per la mia prova ho scambiato un totale di 10 sterline, quindi non è che dovessi temere chissà quali conseguenze. La modalità di funzionamento è molto semplice: si inserisce la banconota, si presenta il codice QR con il nostro indirizzo Bitcoin alla telecamera, e la macchina procede alla transazione. Dato che ogni transazione Bitcoin richiede un tempo medio di 5 minuti per essere confermata, bisognerebbe aspettare lì e assicurarsi, usando un servizio che ci permette di verificare le transazioni online, se la cifra viene effettivamente inserita in una transazione valida e successivamente confermata. Confesso che non ho aspettato e non avevo nessuna intenzione di controllare immediatamente. Il cambio non è particolarmente favorevole, a occhio un 10% più caro di Preev, ma d’altronde se ti scappa di prelevare dei Bitcoin …

Per trovare il “bancomat” ho utilizzato il servizio @CoinATMRadar. Nel mio caso ho selezionato l’unico che era aperto dopo le 19 e di Sabato. Mi sono ritrovato nella zona di Old Street, un ambiente con zero Fintech firm e molti Pub, e infatti la BTM era in uno di questi … il  Bar 186

Annunci